Estate 2016, di moda la vacanza attiva

Per la prossima estate, la parola d’ordine è “non smettere di muoversi”. E chi l’ha detto che per rilassarsi bisogna per forza stare sotto l’ombrellone?

Nello scegliere il viaggio non è più importante solo la destinazione, ma anche tutte le attività che vi si possono svolgere, con preferenza per quelle a contatto con la natura e lo spirito autentico dei luoghi – afferma Flavia Mingione, responsabile Viaggi CartOrange -. La tendenza riguarda tutti, non solo i viaggiatori più sportivi o gli escursionisti esperti. La classica vacanza al mare è sempre la più gettonata fra gli italiani, ma sono sempre di più i clienti che alla spiaggia ci chiedono di abbinare esperienze diverse: vela, equitazione, kayak e anche escursioni in bicicletta e trekking per conoscere meglio il paese di destinazione. Sono tutte esperienze che arricchiscono la vacanza, momenti indimenticabili da vivere in alcuni casi anche con i bambini, per tutta la famiglia.

Ecco le proposte top dell’estate 2016 selezionate da CartOrange.

1_namibia

Adrenalina in Namibia con un lancio in paracadute

A Swakopmund, dopo un briefing con un professionista, si decolla con un piccolo aereo per un volo panoramico di circa mezz’ora. Dopodiché si  raggiungono i 10mila piedi d’altezza, ci si lancia con l’istruttore in caduta libera a 220 km orari per circa 30-35 secondi prima che il paracadute venga aperto. Il volo con il paracadute durerà ancora 5-8 minuti.

2_srilanka

Eco-turismo in Sri Lanka: trekking e rafting in notturna ed escursioni in canoa verso antichi templi

Lo Sri Lanka non offre solo spiagge incontaminate, ma anche un entroterra da scoprire in modo slow. I fiumi dello Sri Lanka, Kelani, Sitawaka e Kotmale, sono ideali per il rafting. Una particolarità è il rafting notturno nelle notti che precedono la luna piena, un modo ancora più suggestivo per esplorare scenari unici. Sempre in notturna, da non perdere il trekking notturno con vista all’alba del Picco di Adamo.

3_Vietnam

Vietnam, sport e wellness nel paradiso escursionistico di Dalat

Un luogo incantato e diverso da tutti gli altri in Vietnam è Dalat, villaggio costruito a inizio ‘900 dai francesi, secondo lo stile architettonico del tempo. Dalat è straordinaria perché al centro di un altopiano spettacolare. Trekking, kayak e mountain bike sono solo alcuni degli sport che qui si possono praticare, per poi rilassarsi magari in una Spa. Il tutto in un clima eternamente primaverile.

4_alaska

Alaska, nella tundra con un naturalista per avvistare gli orsi

La natura dell’Alaska può essere conosciuta meglio se accompagnati da una guida esperta. L’escursione dura sette ore ma lentezza e pazienza saranno premiate con la possibilità di avvistare gli orsi.

5_Rarotonga

Scoprire cultura e tradizioni delle isole Cook con il trekking a Rarotonga

Un contatto autentico della cultura delle isole Cook si può avere abbandonando per un giorno le splendide spiagge e addentrandosi sulle alture dell’interno. Con un facile trekking si visitano un villaggio tradizionale, lambendo i resti di antichi marae, luoghi di culto sacrificali, e facendo tappa di capanna in capanna per conoscere storia e costumi dell’isola. L’escursione si conclude con un banchetto tradizionale.

6_Peru

L’Inca Trail in Perù

Un percorso spettacolare tra le vette delle Ande con destinazione finale Machu Picchu, dove si arriva all’alba, in tempo per veder sorgere il sole dall’Inti Punku. La proposta prevede un trekking di 4 giorni e 3 notti con altitudine massima di 5.200 metri, alla scoperta di bellezze naturalistiche e siti Inca unici. Si è assistiti da una guida, mentre i portantini allestiscono i campi e preparano i pasti. Occorrono comunque un po’ di allenamento e spirito di adattamento, poiché si cammina tutto il giorno e si dorme in tenda, ad altitudini notevoli. Ma è un’esperienza indimenticabile.

7_Hawaii

Hawaii in movimento, tour di Kauai e Oahu in mountain bike

Anche le Hawaii non sono solo sinonimo di mare, anzi queste isole vulcaniche che hanno fatto da scenario a Lost rivelano nell’entroterra delle meraviglie naturalistiche. Niente di meglio che abbinare alla vacanza un po’ di sport e pedalare in mountain bike alla scoperta di panorami unici.

My Whale Captures

Canada, alla scoperta delle balene

I cetacei si possono quasi toccare con l’escursione in kayak. Il whale watching è un’attività sempre molto apprezzata da grandi e piccoli, ma in Canada, a Tadoussac nel Quebec, raggiunge tutta un’altra dimensione. Qui è possibile fare un’escursione in kayak tra le balene. Guide esperte condurranno i turisti, in sicurezza, nei punti dove è più probabile vedere i cetacei: dal kayak si guadagnerà un punto di vista unico su queste creature. L’esperienza è adatta anche ai bambini.

Informazioni: http://www.cartorange.com

Annunci