Alto Adige Balance: via alla scoperta dei sapori della rinascita

01Condizioni climatiche ideali e un dolce scenario naturale baciato dai tiepidi raggi del sole: Bolzano e i suoi dintorni sono la destinazione giusta per godersi la stagione della “rinascita” e ritemprarsi, ritrovando il giusto equilibrio interiore, mentre la natura torna a sprigionare la propria vitalità. L’iniziativa “Alto Adige Balance” propone, da aprile a giugno, in oltre quaranta località, un articolato programma per vivere la primavera all’insegna del benessere e delle attività in grado di nutrire corpo e anima. In particolare quest’anno, nel ricchissimo cartellone che conta quasi duecento originali esperienze, spiccano quelle all’insegna dei più tipici sapori enogastronomici, con esperti che accompagneranno gli ospiti in una consapevole scoperta delle eccellenze del territorio. Non mancheranno corsi di cucina “a km zero”, rilassanti escursioni, eventi e momenti wellness.

Per il calendario completo: www.bolzanodintorni.info/it/area-vacanze/alto-adige/alto-adige-balance/esperienze-balance.html

I corsi di Alto Adige Balance, “take away” per segreti di cucina

Le esperienze “sul campo” di Alto Adige Balance consentiranno ai partecipanti di fare propri alcuni dei segreti della cucina tradizionale altoatesina: un know how culinario da portare con sé dopo una serie di giornate passate in mezzo alla natura, in compagnia di qualificati maestri della gastronomia del territorio. Ad Appiano, per esempio, la contadina Ricky Huber Ortler, esperta di prodotti locali e depositaria di una sapienza antica, accompagnerà gli ospiti al mercato contadino di San Michele-Appiano. I prodotti acquistati direttamente dagli agricoltori si potranno trasformare quindi in piatti tipici. Ricky, tra l’altro, svelerà i segreti per preparare deliziose marmellate e per utilizzare le erbe aromatiche di montagna. Il workshop è disponibile ogni martedì, nei mesi di aprile, maggio e giugno, con una quota di partecipazione di 12 euro. Un tocco di magia nel corso proposto a Laives, borgo a una decina di km da Bolzano, dove Gabriele e Josef Reiterer introdurranno i partecipanti a conoscenze tramandate di generazione in generazione su come raccogliere, essiccare e utilizzare le erbe medicinali. Una proposta in programma nei mercoledì pomeriggio di maggio e giugno (7 euro). Punta alla cucina naturale invece la proposta dell’altipiano del Renon, dove il cuoco Florian Schweigkofler, del ristorante Wiesenheim, mostrerà come preparare un intero menù a partire dai prodotti che crescono davanti alla porta di casa, suggerendo ricette assolutamente originali. Il corso si terrà nei venerdì di aprile (salvo il 14), maggio e giugno. Quota di partecipazione 15 euro (con Rittencard 10 euro). Ancora sul Renon, imperdibile anche il corso per imparare i segreti del pane fatto in casa organizzato dal maso Trotnerhof, sopra Collalbo, dove il contadino e panettiere Konrad Oberrauch introdurrà gli ospiti ad antiche conoscenze sul grano e sui diversi tipi di pane locale, che sarà quindi lavorato, infornato e, naturalmente, degustato sul posto. La proposta è in programma nei mercoledì di aprile, quota di partecipazione di 10 euro, gratuita con RittenCard.

Antichi aromi e ricette originali, tutte le sorprese e i benefici del cibo di stagione

02Dagli ortaggi ai cereali, dalle erbe aromatiche ai formaggi: non c’è che l’imbarazzo della scelta nelle molteplici proposte di Alto Adige Balance 2017, una vera e propria full immersion in fragranze e sapori tipici esaltati da una frizzante atmosfera di rinascita. Tra le altre iniziative, a Terlano i sabati di primavera dal 22 aprile al 13 maggio (oltre alla giornata del 25 aprile), dalle 9,30 alle 17, saranno dedicati a una delle più conosciute eccellenze del territorio, l’asparago bianco Margarete: piacevoli giornate scandite da tranquille passeggiate in compagnia di esperti, alla scoperta dei benefici e delle declinazioni culinarie di questo ortaggio dal gusto delicato e dalla produzione limitata, che si concluderanno in ristoranti dove si potranno apprezzare piatti a tema. Interessante anche la proposta della tenuta biologica Steig di Magrè, sulla Strada del Vino dell’Alto Adige, con il suo tour alla ricerca delle piante selvatiche commestibili del vigneto: erbe non solo salutari, ma anche utilizzabili per preparare diverse pietanze, che naturalmente saranno offerte agli ospiti in un trionfo di sapori inediti, abbinati alla degustazione di vini bio. L’esperienza si ripeterà nei pomeriggi di martedì e sabato da aprile a giugno, dalle 15 alle 18. Molto dolce invece l’escursione culinaria sulle tracce del miele sull’altipiano del Renon, nei lunedì di maggio e giugno: accompagnati dall’apicoltore Paul Rinner, la passeggiata porterà, attraverso prati in fiore, fino al grande apiario di famiglia a Costalovara, con pausa pranzo all’hotel Rinner, dove il miele contribuirà a completare le ricette proposte. Altri invitanti profumi, sempre nella zona del Renon, durante i giovedì di giugno: se un vecchio adagio recita di accompagnare il formaggio con le pere, proprio tra i villaggi dell’altipiano c’è l’occasione giusta per provare questo abbinamento della tradizione contadina. Dopo una piacevole camminata alla scoperta delle erbe selvatiche insieme alla guida Irene Eder, si arriverà al maso Erschbaumer ad Auna di Sotto dove il casaro Josef Lobis proporrà una degustazione di formaggi locali alle erbe accostati alla tipica  pera “Kloatze del Renon”. Mangiare in un fienile? Si può al Maso Mansuet di Redagno di Sopra, con la speciale serata gastronomica di sabato 17 giugno, occasione per gustare specialità locali tra cui originali dessert a base dei fiori di lupino blu. Infine non poteva mancare Herbert Hintner, lo chef stellato del ristorante Zur Rose di San Michele-Appiano: il 21 giugno, negli spazi della cucina storica del castello Moos Schulthaus, Hintner delizierà gli ospiti con un gustoso menù a base di erbe dopo una escursione guidata nei prati in mattinata.

Vacanze “Balance”: gusto, wellness, attività fisica e relax, declinati in tanti pacchetti-soggiorno

03Primavera tempo di rinascita, dunque perfetta per vacanze brevi che permettano di combinare gusto, ma anche fitness, relax e scoperta del territorio. All’insegna di questa filosofia, tanti i pacchetti-soggiorno che vengono proposti a Bolzano e dintorni. A questo link potete consultarli tutti:

www.bolzanodintorni.info/it/area-vacanze/alto-adige/alto-adige-balance/alloggi-alto-adige-balance.html

 

Muoversi green. Le proposte per chi vuole lasciare a casa l’auto

04In treno, con le Ferrovie Austriache e Tedesche: con i treni DB-ÖBB EuroCity si raggiunge comodamente Bolzano da Verona a partire da soli 9 € (da Bologna e Venezia SL a partire da 19 €). I bambini fino a 14 anni viaggiano gratis, se accompagnati da un genitore o da un nonno. Per maggiori informazioni: www.megliointreno.it. Con Mobilcard, si possono utilizzare tutti i mezzi pubblici del Trasporto Integrato per scoprire l’Alto Adige. Biglietto valido per 7 giorni a 28 €, oppure 3 giorni a 23 € e 1 giorno a 15 €. Mobilcard Junior (sotto i 14 anni) costa la metà, mentre i bambini fino a 6 anni viaggiano gratis. Abbina museumobil Card e l’offerta lungo la Strada del Vino. Il WinePass PLUS è incluso nel prezzo di pernottamento di strutture scelte e apre le porte al mondo affascinante della Strada del Vino dell’Alto Adige. Per informazioni: www.stradadelvino-altoadige.it.

Informazioni: www.bolzanodintorni.info

Annunci