Piutost che nient l’è mei piutost

Monica Cirinnà, nell’esprimere la sua opinione, non tiene assolutamente conto del fatto che, se non ci fosse stato Matteo Renzi premier E segretario nel periodo in cui la legge sulle unioni civili era in votazione, non sarebbe stata approvata alcuna legge sulle unioni civili. Io sono dell’opinione che, piuttosto che niente, è sempre meglio piuttosto. Lo dicono i milanesi (“Piutost che nient l’è mei piutost”), gente molto pratica, che lavora sodo e quasi mai rimane delusa. Lavora sodo Cirinnà invece di menare il can per l’aia. Impara da Paola Concia e Ivan Scalfarotto.

Sorgente: Monica Cirinnà: Matteo Renzi? E’ stato un pessimo segretario, da lasciare alle spalle – l’Espresso

Annunci