Fondazione 1563: un bando per ritratti barocchi, 5 borse di Alti Studi sul periodo 1680-1750

p-l-ghezzi-vivaldi-farsetti-casoniVenerdì 14 Aprile, la Fondazione 1563 di Torino ha lanciato il bando per l’assegnazione di 5 borse di alti studi da 23mila euro ciascuna sul tema del ritratto in epoca barocca. Fino al 16 Luglio 2017 sarà possibile presentare richiesta con un progetto da circoscrivere al periodo tra 1680 e il 1750 e applicato a vari ambiti disciplinari: dall’arte all’architettura, dalla musica alla letteratura fino alla filosofia e alla politica.  Il sostegno della Fondazione 1563 prevede per ognuno dei cinque borsisti l’affiancamento di un tutor nonché la copertura delle spese per viaggi di studio fino a 1.500 euro. Dal 2012 il bando, giunto alla quinta edizione, ha coinvolto 200 giovani candidati provenienti, oltre che dall’Italia, anche da Francia, Spagna, Germania e Stati Uniti, per 23 percorsi di ricerca e una spesa di oltre 750mila euro. L’impegno della Fondazione 1563 va oltre l’investimento economico e coinvolge decine di istituti culturali, dipartimenti universitari, biblioteche e archivi in tutta Italia e nel resto d’Europa. I borsisti, affiancati dai tutor, lavorano infatti oltre un anno in Italia e all’estero, con la possibilità di viaggiare per studio e di confrontarsi  in seminari di incontro tra studiosi.

Sul sito http://www.fondazione1563.it sono disponibili le pubblicazioni relative al bando 2013 su musica, arte, architettura, letteratura e società al tempo di Filippo Juvarra mentre saranno pronte a breve anche le edizioni cartacee nei Quaderni di Ricerca della Fondazione. Le borse di Alti Studi rientrano nell’articolato programma di studi sul Barocco che è cuore dell’attività della Fondazione 1563 insieme alle gestione e valorizzazione dell’Archivio Storico della Compagnia di San Paolo.

Annunci