Erlebnis Card: 600 esperienze di vacanza nella zona turistica di Villach, nel cuore della Carinzia

CARDS_3Motive_Faecher_NEUAnche nel 2017 la zona turistica di Villach – Lago di Faak – Lago di Ossiach vizia i propri ospiti con emozionanti esperienze e tante nuove attrazioni. Torna infatti la Erlebnis CARD, disponibile gratuitamente presso tutti gli alloggi convenzionati, che permette di accedere a oltre 600 attrazioni della zona e di prendere parte alle iniziative dei programmi FRÜHLINGSFIT (primavera in forma), SOMMERAKTIV (estate attiva) e HERBSTGENUSS (delizie d’autunno). Un’occasione da non perdere per scoprire, da maggio a ottobre, gli angoli più nascosti e suggestivi della regione carinziana. Fino al 31 ottobre 2017, gli ospiti e gli abitanti della regione carinziana a pochi chilometri dal confine italiano di Tarvisio potranno infatti usufruire della nuova tessera Erlebnis CARD e quindi scegliere fra oltre 600 attrazioni sportive, naturali e culturali, con la possibilità di prendere parte fino a sette diverse attività al giorno.

BIKE Region Villach Tourismus 2014-07-07Primavera in forma con la bicicletta

Maggio è stato il mese delle due ruote, ideale per belle gite sulle piste ciclabili ben segnalate, attraverso paesaggi pittoreschi e i tanti laghi della zona. Accanto a queste, molto apprezzati sono stati i tour ciclistici “senza frontiere”, come quello che da Tarvisio raggiunge il Lago di Ossiach, o quello che da Kranjska Gora, in Slovenia, porta fino al lago di Faak. BIKE Region Villach Tourismus 2014-07-07Fino a fine ottobre è possibile superare la frontiera in autobus e poi tornare pedalando in Carinzia, da Kranjska Gora via Tarvisio, seguendo il vecchio tracciato ferroviario della “Pontebbana”. Sempre con il bus ciclistico “Radbus” dal Lago di Ossiach si arriva a Spittal an der Drau, dove si prende la pista ciclabile della Drava: da qui, pedalando in leggera discesa e in assoluto relax, si ritorna a Villach e al punto di partenza.Copyright_Region-Villach-Tourismus_Herwig-Kamnig_Areaone-Kumitzberg-4 Per gli amanti dei pedali off-road, immancabile una giornata presso la nuova “MTB area one” sul monte Kumitzberg. Qui, nella prima “scuola guida” per mountain bike in tutta l’area dell’Alpe-Adria, principianti e professionisti (e anche i ciclisti più piccini!) possono imparare trucchi e tecniche di guida da esperti istruttori di mtb. I corsi si svolgono da giugno.

Copyright_Region-Villach-Tourismus_Drauschleife_Wernberg_UKNell’areale del martin pescatore

Per gli amanti della natura, il birdwatching nell’ansa della Drava è sicuramente una delle più interessanti attrazioni della stagione primaverile. Ci si ritrova presso il convento di Wernberg, castello rinascimentale oggi abitato dalle Suore Missionarie del Preziosissimo Sangue, e da qui si cammina per un sentiero naturale fino a un’area fornita di comodi lettini per godersi la pace della natura e osservare rare specie di uccelli come il martin pescatore. Il sentiero prosegue poi per un’altura e, prima di ritornare al convento, percorre la riva della Drava lungo il “Birdwatching-Trail”, attrezzato con tavole didattiche.

Copyright_Region-Villach-Tourismus_Franz-Gerdl_Naturpark-Dobratsch_5Alla scoperta della zona con MOBILAGIL

Con la Erlebnis CARD i turisti sensibili alla tutela dell’ambiente dal mese di giugno potranno raggiungere i laghi di Ossiach e di Faak, e il Parco Naturale del Monte Dobratsch usufruendo del servizio di bus navetta, disponibili anche durante la sagra di Villach “Villacher Kirchtag” e la European Bike Week. Un’altra iniziativa particolare è la possibilità di viaggiare su un autobus d’epoca da Villach alla bella valle Rosental per rivivere l’atmosfera del turismo d’altri tempi. Questo tour molto particolare e suggestivo prevede varie fermate tra cui il giardino zoologico e il castello di Rosegg, senza dimenticare la gola Tscheppaschlucht presso Ferlach.

Copyright_Region-Villach-Tourismus_LIK-Fotoakademie_Stefan-Ebersberger_Villach-mit-Blick-auf-Stadthauptpfarrkirche-4Per gli appassionati di storia, da non perdere la visita guidata nell’affascinante cittadina di Villach, seconda città più grande della Carinzia. Sul confine con l’Italia e la Slovenia, la città è vero e proprio punto d’incontro fra tre culture d’Europa. Ogni venerdì queste influenze culturali sono il tema di una visita guidata nel centro storico; ogni settimana si svolgono altre visite tematiche (“500 anni di riforma protestante”, “Storia della città al femminile”, “La città sotto le bombe”, “Villach città ferroviaria”) e anche divertenti visite guidate dedicate a bambini e ragazzi, che avranno così l’occasione di seguire le tracce dei briganti, degli antichi romani e dei cavalieri medievali. Questi tour guidati, al pari delle “passeggiate umoristiche” nella capitale austriaca del carnevale, si svolgono solo nei mesi estivi.

Copyright_Region-Villach-Tourismus_Archiv-Pentaphoto_Bleistätter-Moor-Birdwatching-Turm-1Gustare con tutti i sensi

La zona turistica di Villach – Lago di Faak – Lago di Ossiach ha in serbo per i suoi ospiti anche deliziose sorprese gastronomiche, da scoprire con un’escursione autunnale guidata sul monte Verditz. Dopo un brindisi di benvenuto nell’Hotel Art-Lodge si sale fino al Lago Schwarzsee (1.850 m) e al rifugio Schwarzseehütte, dove i gestori attendono gli ospiti con specialità tipiche. In estate si possono esplorare i prati e i boschi intorno al Lago di Faak in cerca di erbe spontanee da degustare, mentre sul lago bambini e adulti si divertono cimentandosi con lo stand-up paddling o il kayak. Sia sul Lago di Faak, che su quello di Ossiach, l’Erlebnis CARD consente di provare questi sport gratis per un’ora.

È possibile integrare l’Erlebnis CARD aggiungendovi i servizi della Kärnten Card che garantisce accesso libero a oltre 100 mete turistiche in tutta la Carinzia. La Kärnten Card è valida fino al 26 ottobre a un prezzo a partire da 38 euro per adulti e da 18 euro per i bambini.

Informazioni: www.region-villach.at/it

Annunci