È tempo di “The Animation Slot”

animation“The Animation Slot” è l’omaggio che Milano Film Festival ha deciso di rivolgere al cinema di animazione indipendente. Da sempre in prima linea nella diffusione del cinema disegnato, il festival quest’anno gli dedica un’intera settimana tra perfezione artigianale e sogni girati al ritmo di 24 disegni al secondo. Dal 6 all’11 giugno BASE Milano (via Bergognone, 34) ospiterà la migliore animazione italiana, laboratori e proiezioni per bambini, live music, workshop e incontri con i più interessanti animatori del panorama internazionale che verranno a presentare il loro lavoro. Non mancheranno – come da tradizione per Milano Film Festival – DJ set ed eventi all’aperto, tra giochi surrealisti e sonorizzazioni, oltre a una rassegna dedicata al cinema d’animazione giapponese presso il Cinema Ducale (Piazza Napoli, 27).

PROGRAMMA

Grande apertura a BASE Milano dedicata agli artisti italiani: si parte il 6 giugno con il grande aperitivo d’inaugurazione alle 19:00 con DJ set, le proiezioni delle 20:00 e alle 22:00 il concerto TourBlu di Adriano Viterbini & Los Indimenticables accompagnati dal live drawing di Davide Toffolo (illustratore, produttore e frontman dei Tre Allegri Ragazzi Morti), presentato in collaborazione con i Distratti.

A seguire, mercoledì 7 giugno, CADAVER*ECCELLENTI – live ANIMATION MARATHON (da un’idea di Anna Ciammitti, un format di FILM-LIVE in collaborazione con Milano Film Festival). Una lunga maratona dedicata all’animazione italiana dal sapore surrealista con animatori del calibro di Anna Ciammitti, Virgilio Villoresi, Beatrice Pucci, Ramona Mismetti, Virginia Mori, Contralto Game Collective, Fabio Ramiro Rossin, Matteo De Longis, Vincenzo Filosa, Claudio Acciari e Giulio Masotti e Marco Falatti dello studio Mammafotogramma. L’obiettivo è un Cadavere Squisito, in tecnica stop-motion, sul tema della Rivoluzione dello sguardo.

Ogni artista, partendo dall’immagine di chiusura del precedente, sarà al tavolo ad animare la sua parte, trasmessa in diretta come Film-Live. Improvvisazioni musicali e jam session accompagnano il processo creativo – tra i musicisti che interverranno anche Enrico Gabrielli, polistrumentista, compositore e attore italiano (Mariposa, Calibro 35, The Winstons). Chiude la serata il progetto MATITA, quintetto composto da piano elettrico e quattro disegnatori ritmici. Si disegna su un tavolo microfonato che amplifica il suono di matite, penne, pennarelli. Linee e figure si trasformano dal vivo in ritmo e il pubblico potrà improvvisare insieme agli artisti – il tutto sarà accompagnato da visual realizzati dagli studenti del 3° anno del corso di Multimedia della Civica.

Si prosegue nei giorni successivi con proiezioni, serate speciali, incontri e workshop che si alterneranno ad arricchire il programma: una serata dedicata a David Lynch (in animazione), la presentazione del neonato Contralto Game Collective che terrà una speciale lezione sul game design e i workshop per i più piccoli organizzati dalla casa editrice Canicola. In cartellone, il grande cinema dello studio Cartoon Saloon di Tomm Moore, con The Secret of Kells nella giornata dedicata all’infanzia e Song of the Sea raccontato in prima persona da una dei tre italiani al tavolo dell’animazione, Giovanna Ferrari, il cui incontro sarà presentato in collaborazione con MAAD. In più, Anomalisa, il film d’animazione Leone d’argento a Venezia diretto da Charlie Kaufman e Duke Johnson; Il paese delle creature selvagge (Where The Wild Things Are), il primo lungometraggio di animazione diretto da Spike Jonze e ispirato al celebre capolavoro della letteratura per l’infanzia e una masterclass del ciclo “Incontri con la Civica” con Kim Keukeleire, il direttore dell’animazione del candidato Premio Oscar e Golden Globe Ma vie de Courgette, in cartellone subito dopo l’incontro. Non mancheranno proiezioni di corti animati per adulti (in programma le rassegne “Colpe Animate di Stato”, “Animated Videoclip” e “Concetti Animati”) e per bambini (con la rassegna “Little Visions”).

Lost in Japan, al cinema Ducale dall’8 all’11 giugno, è la rassegna speciale dedicata al cinema d’animazione giapponese che porterà sul grande schermo gli anime cult che hanno fatto la storia del genere sci-fi, in cui il futuro sembrava lontano – ma non lo era. In programma, restaurati in digitale, Belladonna of Sadness di Eiichi Yamamoto, Paprika di Satoshi Kon, Mind Game di Masaaki Yuasa e Ghost in the Shell di Oshii Mamoru.

Ad accompagnare questo lungo episodio una colonna sonora d’eccezione, ogni sera un dj set con Lobo Soundsystem DJ set, il già citato progetto MATITA, I Distratti e Karmadrome: Indie Disco, la prima originale INDIE "dance-night" milanese, con il meglio di musica e video alternativi anni ’80 e ’90.

Annunci