“Borghi Toscani”: un Settebello per riscoprire e assaporare la Maremma

BorghiToscani1Creatività e arte casearia si uniscono per riscoprire tradizioni, sapori e scorci del territorio maremmano. L’occasione è la linea di formaggi “Borghi Toscani”, prodotta dal Caseificio Sociale Manciano e arricchita dalle etichette realizzate dagli studenti della classe 5B indirizzo Arti figurative del Liceo Artistico dell’Istituto Istruzione Superiore Polo “Luciano Bianciardi” di Grosseto. La linea “Borghi Toscani” comprende sette formaggi freschi e stagionati prodotti con latte di pecora e misti, con latte ovino e vaccino, provenienti esclusivamente dai 250 soci del Caseificio Sociale Manciano. Le sette etichette che danno il nome ai prodotti della nuova linea riproducono scorci del territorio maremmano, da Manciano a Capalbio, da Saturnia a Magliano in Toscana fino a Orbetello.

BorghiToscani3Piero Wosgien ha realizzato l’etichetta del formaggio Il Cassero, che riproduce il Cassero Senese di Manciano, e quella di San Bruzio, dedicata all’omonimo monastero a Magliano in Toscana. Thomas Terni ha riprodotto, invece, le cascate del Gorello a Saturnia per il formaggio ‘Il Gorello, mentre Luciano Breschi ha riprodotto il Mulino Spagnolo della laguna di Orbetello per il formaggio La laguna e il Castello di Marsiliana, nel comune di Manciano, per Il Principe. Chiudono la nuova linea il formaggio San Giorgio con l’etichetta dedicata all’omonima chiesa a Montemerano, nel comune di Manciano, realizzata da Sofia Capodimonte, e La Rocca, con omaggio alla Rocca Aldobrandesca di Capalbio, riprodotta da Luce Cambelotti.

BorghiToscani4La linea Borghi Toscani – afferma Carlo Santarelli, presidente del Caseificio Sociale Manciano – nasce per valorizzare il territorio maremmano e le sue tradizioni legate alla pastorizia e all’arte casearia attraverso la creatività degli studenti. Questi ragazzi vivono ogni giorno la Maremma, conoscono da vicino il suo patrimonio fatto di storia, tradizione, cultura e passione e meglio di altri hanno saputo riprodurre tutto questo nelle sette etichette, dando un valore aggiunto a ognuno dei prodotti. Ringrazio i sette giovani autori, la classe 5B e il Liceo Artistico, dalla dirigente ai docenti coinvolti, per la disponibilità e l’attenzione mostrate verso il nostro progetto, con l’auspicio che possano esserci altre occasioni di collaborazione attiva con il territorio maremmano.

Gli studenti della classe 5B – afferma la dirigente scolastica Daniela Giovannini – hanno interpretato con tecniche tradizionali e multimediali i vari scorci, dopo aver individuato le vedute che caratterizzano i paesaggi da rappresentare e mantenendo una linea di stile comune. Un esempio significativo di attività in alternanza scuola-lavoro che ha ben coniugato lo sviluppo di competenze professionali con una nuova conoscenza del proprio territorio.

Informazioni: www.caseificiomanciano.it

Annunci