Kotoshohi, da Tokyo il neologismo che è sinonimo del nuovo lusso nell’esperienza di viaggio

È un cambiamento importante quello che sta affermandosi sempre più come tendenza nei nuovi costumi del viaggiatore, tanto da far nascere in Giappone un neologismo, “kotoshohi”, che significa letteralmente “consumo/accumulo di esperienze” e si contrappone a “monoshohi”, ovvero il “consumo/accumulo di oggetti”.

I viaggiatori oggi tendono a privilegiare sempre più l’esperienza fatta in loco rispetto all’acquisto da portare a casa. Si privilegia la qualità, il valore aggiunto, l’evento speciale o esclusivo. Il “kotoshohi” a Tokyo è sinonimo di lusso, di esperienza singolare o assoluta. Così i grandi hotel hanno ampliato l’offerta delle “esperienze” dedicate ai turisti per offrire il meglio della cultura tradizionale del paese.

(C)Hotel Okura_Yamazato Table MannersFra le offerte più esclusive quelle dedicate ai gourmand che desiderano avvicinarsi alla cultura culinaria giapponese di tradizione: il ristorante di cucina giapponese e tenpura Yamazato, gestito direttamente dall’Hotel Okura Tokyo, organizza il corso “Japanese Table Manners Lessons”, che consente agli ospiti di conoscere le raffinate e sofisticate buone maniere giapponesi per stare a tavola, esperienza singolare che unisce il savoir-vivre alla degustazione della tradizionale cucina Kaiseiki.

Dal galateo a tavola alla creazione di origami l’esperienza si fa davvero unica: presso l’Hotel Okura Tokyo si impara l’arte di piegare la carta con gli esperti dell’istituto Ochanomizu Origami Kaikan e il corso è arricchito da un pranzo con menù giapponese.(C)Hotel Okura_Origami Lunch 1

(C)Hotel Okura_Origami Lunch 2

Il Keio Plaza Hotel Tokyo organizza per gli amanti del sake alcuni tour privati e personalizzabili (anche con servizio in limousine) presso le aziende produttrici della tradizionale bevanda, nell’area di Tama, nelle vicinanze della capitale. I tour includono, inoltre, escursioni a musei dedicati alla storia del sake.

(C)Ishikawa Brewery_Keio Plaza Hotel sake tour

(C)Keio Plaza Hotel Tokyo_Private Limousine(C)Keio Plaza Hotel Tokyo_Sake

Per gli appassionati del tè verde matcha è possibile prendere parte a cerimonie del tè private, anche presso la bellissima sala Sho-Fu-An all’interno dell’Hotel. E sempre al Keio Plaza i viaggiatori possono prendere parte ai laboratori di arpa giapponesekoto o di ikebana.

(C)Keio Plaza Hotel Tokyo_ShoFuAn tea ceremony room

(C)Keio Plaza Hotel Tokyo_Tea Ceremony 1

(C)Keio Plaza Hotel Tokyo_Tea Ceremony 2

Anche l’Hotel Chinzanso Tokyo offre esperienze di cerimonia del tè presso il loro storico giardino in stile tradizionale a cui partecipano più di 400 persone. Sempre presso l’Hotel Chinzanso Tokyo, è possibile indossare kimono tradizionali con l’assistenza di personale specializzato nella vestizione del costume tradizionale, l’esperienza, in questo caso è senz’altro quella di indossarlo per recarsi a cena o ad una performance di teatro kabuki.

(C)Complex665_exteriorART IN TOKYO

Complex665, il distretto dell’arte di Roppongi

Nel quartiere di Roppongi ha aperto da qualche mese Complex665, un edificio che fa parte del nuovo distretto dell’arte di Roppongi insieme al Mori Art Museum, il Suntory Museum of Art e il New Museum of Modern Art e le altre gallerie della zona. Si tratta di una galleria di 943 metri quadri su tre piani, a soli tre minuti a piedi dall’uscita 3 della stazione di Roppongi. Accoglie numerose gallerie d’arte contemporanea, come Tomio Koyama Gallery, ShugoArts e Taka Ishii Gallery, che ospitano vari artisti durante tutto l’anno.

Informazioni: http://www.gotokyo.org/it/

Annunci