Prosecco Doc partner ufficiale del Carnevale di Venezia

proseccoIl versatile Prosecco è “il vino del Carnevale” perché porta gioia e sa assumere sempre il vestito giusto al momento giusto. Emerge da un’indagine SWG. All’inaugurazione del Carnevale di Venezia, subito dopo l’esibizione del tradizionale “Volo della Colombina” in una Piazza San Marco gremitissima di turisti accorsi da tutto il mondo, si è brindato ufficialmente con il Prosecco Doc, per l’occasione in versione magnum, mentre sui grandi schermi della Piazza veniva proiettato il caratteristico logo consortile. E grazie all’accordo siglato tra il Consorzio del Prosecco Doc e la città di Venezia la bollicina più venduta (con ben oltre un milione di bottiglie stappate ogni giorno in 130 Paesi del mondo) sarà  protagonista anche dell’Official Dinner and Ball che fino al 14 febbraio animerà il Carnevale di Venezia nella prestigiosa sede storica del Casinò di Venezia, Cà Vendramin Calergi, affacciata su Canal Grande. In un sontuoso Gala immerso nell’atmosfera magica delle splendide sale rinascimentali del Palazzo, con le emozionanti performances artistiche della compagnia Nuart e i costumi realizzati dall’Atelier Pietro Longhi, il Prosecco farà da cornice al ricco menu dalle raffinate proposte gourmet preparate per l’occasione dagli chef del Ristorante Wagner.

Ben trecento sono le bottiglie di Prosecco Doc che i sommelier di Cà Vendramin stapperanno nel corso delle serate organizzate per tutto il periodo. In parte si tratta di bottiglie istituzionali con logo del Consorzio, in parte recanti l’etichetta delle aziende produttrici: Barollo, Bottega, Ca’ di Rajo, Castello di Roncade, Fantinel, La Jara, La Marca, Masot, Masottina, Mionetto, Piera Martellozzo, Rebuli, San Simone, Terra Serena, Villa degli Olmi, Villa Sandi.

Come ha rivelato un’indagine da noi commissionata ad SWG – spiega Stefano Zanette, presidente del Consorzio del Prosecco Doc – il Carnevale si sposa perfettamente con un calice di Prosecco, tanto che gli italiani pronti ad associarlo con il giorno della festa, delle maschere, dei coriandoli risultano essere svariati milioni.

Carnevale e Prosecco, un binomio non casuale: un incontro determinato dalle peculiarità del Prosecco, cui il consumatore attribuisce la capacità di generare piacere, gioia, divertimento. Il Prosecco, per gli italiani, è divertente e simpatico (24%), fresco e giovane (22%), dinamico e gioviale (18%). Un vino allegro e spumeggiante al punto giusto  per oltre il 40% dei coinvolti nel sondaggio.

Questa operazione – conclude Zanette – consolida la collaborazione avviata da tempo con Venezia, città alla quale ci sentiamo uniti da un profondo sentimento di affinità culturale e da una indiscutibile vocazione all’internazionalità da tempo riconosciuta a entrambi.  Al Carnevale di Venezia, evento festoso per antonomasia, non potevano mancare le bollicine più amate al mondo. Un connubio che evidenzia il legame profondo tra il Prosecco e i suoi territori di origine all’insegna della tradizione, del buon vivere e della convivialità.

Annunci


Categorie:Città golose, Dal produttore al consumatore, InCantina, Manifestazioni, Notizie dalle aziende alimentari, Turismo e Gastronomia, Venezia

Tag:, , , , , , , ,

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: