Microorganismi marziani nella cordigliera del Cile?

Foto Riccardo De Luca - 1129 La Valle de la Luna, spettacolare luogo extraterrestre con le scure dune di sabbia vulcanicaUna spedizione in luoghi mai visitati prima dall’uomo, alla scoperta di alcune delle zone più remote della Cordigliera del Sale, nel deserto di Atacama, in Cile. È l’avventura di un gruppo di ricerca internazionale composto da diciannove speleologi e guidato da Jo De Waele, docente al Dipartimento di Scienze Biologiche, Geologiche e Ambientali dell’Università di Bologna e socio di La Venta Esplorazioni Geografiche, associazione italiana esperta nell’esplorare aree carsiche in tutto il mondo. Gli studiosi si addentrano in una delle più importanti aree carsiche saline del pianeta e visitano grotte nel sale mai esplorate prima, in condizioni ambientali estreme, dove nemmeno la luce riesce a penetrare. Promossa grazie ad un contributo della National Geographic Society, la spedizione ha l’obiettivo di individuare microorganismi in grado di sopravvivere in questi ambienti ostili, molto simili a quelli che si possono trovare sulla superficie di Marte.

Scolpita nei millenni dalle piogge, dal vento e dal sole del deserto di Atacama, nel Cile settentrionale, la Cordigliera del Sale è un’area nota per i suoi paesaggi: le formazioni rocciose e le distese di sale della Valle della Luna e della Valle di Marte (chiamata anche Valle della Morte) richiamano scenari alieni, tanto che la NASA ha individuato in questa regione arida e calda forti similitudini con alcune zone del pianeta rosso. Un mondo straordinario che ancora nasconde vaste aree da esplorare, soprattutto nel sottosuolo. La Cordigliera del Sale è infatti una delle più importanti aree carsiche saline del pianeta e nasconde sotto la sua superficie un fitto reticolo di grotte scavate nel sale. Una scoperta, questa, molto recente: le prime grotte sono state individuate solo negli anni ‘90 da alcuni speleologi francesi. Da allora sono stati esplorati più di 15 chilometri di passaggi sotterranei, grazie soprattutto a spedizioni a guida italiana, organizzate dalla Commissione Grotte “Eugenio Boegan” di Trieste.

Foto Riccardo De Luca - 2003 Il grande pozzo di 60 metri nella Cueva Cressi, con alla base un laghetto di sale, ora coperto da una crosta biancaLa nuova spedizione, partita l’8 marzo, punta a continuare quest’opera di esplorazione delle grotte nel sale della Cordigliera. Gli speleologi si calano nel sottosuolo e utilizzano tecniche di ricerca innovativa per studiare la morfologia di queste cavità uniche al mondo. Grazie alla collaborazione con la VIGEA – Virtual Geographic Agency (Reggio Emilia) vengono realizzate fotogrammetrie in 3D delle grotte con droni e laser scanner ad alta definizione. Gli studiosi prelevano inoltre materiali da analizzare, alla ricerca di nuovi minerali e di forme di vita microbiologiche finora sconosciute. I campioni sono analizzati con tecniche di Next Generation Sequencing e di microscopia avanzata (FESEM, 3D Tomography TEM, Cryo-SEM, CLSM) per studiarne la morfologia e la loro interazione con il substrato.

La squadra comprende, tra gli altri, Stefano Fabbri (laureato in Scienze Ambientali, Dipartimento BiGeA, Università di Bologna), Laura Sanna (meteorologa-geologa, CNR-IbiMed, Sassari), Matteo Massironi (docente di Geologia Planetaria, Dipartimento di GeoScienze, Università di Padova), Mauro Barbieri (astronomo, Universidad de Atacama, Copiapò) e Ana Zelia Miller (microbiologa, CSIC-IRNAS, Siviglia).

Foto Riccardo De Luca - 2290 I campi esplorativi vengono allestiti sul greto del torrente sotterraneo, asciutto, dove le temperature sono più stabili e mitiFoto Riccardo De Luca- 1103 Laserscanner in opera nella Cueva Cressi, la più grande grotta nel sale di Atacama

Annunci


Categorie:Attualità, Bologna, Cile, Scienza, Storia naturale, Università

Tag:, , , , , , , , , , , , , ,

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: